2021 Polestar 2 review: A truly cool EV

2021 Polestar 2

Il Polestar 2 è uno dei veicoli elettrici più interessanti in vendita.

Daniel Golson / Roadshow

La maggior parte dei nuovi veicoli elettrici sembra troppo normale per risaltare o troppo strana per attirare i consumatori regolari, ma il Polestar 2 atterra perfettamente in quella via di mezzo. Ai miei occhi, questo è uno dei primi veicoli elettrici davvero interessanti, almeno in termini di auto più economiche. E quando si tratta di nuovi segmenti e tecnologia emergente, a volte essere cool è la cosa più importante.

Piace

  • Fantastico stying dentro e fuori
  • Super veloce e divertente da guidare
  • Ottimo sistema di infotainment di Google

Non mi piace

  • Meno portata di Tesla
  • Disponibile solo in una costosa configurazione
  • Rete di assistenza limitata

Un vero piacere per la folla

Vivo a Los Angeles, dove le ibride e i veicoli elettrici sono comuni – praticamente ogni altra auto che vedi è una Tesla. Ma il Polestar attira davvero l’attenzione della gente. Metti un po ‘di ciò fino al fatto che sia nuovo e un po’ alla sua mancanza di badge – in entrambi i casi, la maggior parte delle persone semplicemente non sa che diavolo è. Sanno solo che è qualcosa di nuovo e interessante e vogliono saperne di più.

È difficile classificare la Polestar 2. A prima vista sembra una berlina tradizionale, ma ha una parte posteriore fastback con un portello invece di un bagagliaio. Il Polestar ha un’altezza da terra più alta rispetto alla maggior parte delle berline (è un pollice più alto di una BMW Serie 3 ma più corto di 4 pollici in lunghezza) e un rivestimento del corpo simile a un SUV, rendendolo un po ‘uno pseudo-crossover. Comunque la classifichi, la Polestar 2 è un’auto estremamente bella, con una superficie della carrozzeria minima e grandi proporzioni.

È ovvio che Polestar 2 è stato originariamente progettato per essere una Volvo, ma non è una brutta cosa. Tuttavia, molti piccoli dettagli lo distinguono dalle altre Volvo, come la griglia a motivi geometrici e la striscia di luci posteriori a LED a tutta larghezza. Gli unici distintivi sull’auto sono i loghi Polestar in tinta con la carrozzeria sul cofano e sul bagagliaio, oltre a sottili adesivi sulle portiere anteriori che indicano il nome del modello, le dimensioni del pacco batteria e la potenza erogata.

L’influenza Volvo è evidente negli interni dei 2, ma i designer di Polestar hanno davvero alzato la particolarità di una tacca o due. La mia macchina di prova ha la combinazione di colori Slate, che presenta superfici WeaveTech vegane che sembrano una giacca a vento di fascia alta e finiture in legno di frassino nero. C’è una buona quantità di spazio per la testa e per le gambe per i passeggeri anteriori e posteriori e l’abitacolo si sente arioso grazie all’enorme tetto panoramico standard. Vorrei però che ci fosse un parasole per il tetto, perché la luce solare diretta può comunque essere fastidiosa nonostante il vetro colorato. Un altro aspetto negativo principale è la mancanza di spazio di archiviazione sul davanti, con un solo portabicchieri utilizzabile nella console centrale (ce n’è un altro sotto il bracciolo centrale) e tasche delle porte abbastanza piccole. Tuttavia, l’atmosfera generale è quella di un negozio di mobili / audio di fascia alta molto svedese e sembra davvero premium.

2021 Polestar 2

Il sistema di infotainment basato su Google di Polestar è uno dei nostri preferiti.

Daniel Golson / Roadshow

OK, Google, sei tu a comandare

La Polestar 2 è la prima auto di produzione a utilizzare la tecnologia di infotainment Android Automotive di Google e anche per un fedele utente di iPhone come me penso che sia facilmente uno dei migliori sistemi sul mercato. (Non preoccuparti, Apple CarPlay la funzionalità sta arrivando e non mi manca nemmeno durante il mio tempo con l’auto.) Il sistema ha un aspetto fantastico e lo schermo da 11 pollici è super veloce e scattante, inoltre è facile accedere al mio account Google tramite codice QR e scaricare app come Spotify dal Google Play Store. Non ci sono ancora troppe app e quelle mancanti includono Audible e alcune delle principali piattaforme di podcast, ma stanno arrivando. Anche i comandi vocali dell’Assistente Google funzionano bene e può persino controllare cose come i riscaldatori dei sedili. Gli unici controlli fisici sono una manopola del volume e pulsanti per il parabrezza riscaldato e il lunotto, il che significa che anche i controlli del clima sono accessibili attraverso lo schermo, ma è facile abituarsi.

La parte migliore del sistema Android è che Google Maps è la navigazione nativa. In genere gravito verso l’utilizzo di Google Maps tramite CarPlay su qualsiasi navigatore integrato e sembra ancora più nitido sul display del Polestar: c’è persino una vista quasi a schermo intero per Maps nel cluster di misuratori digitali da 12,3 pollici. La tecnologia di Google ha alcune belle funzionalità specifiche per i veicoli elettrici, come mostrare l’autonomia stimata e la carica che avrai alla fine di un viaggio impostato e fornire un elenco pieno di informazioni delle stazioni di ricarica. Però vorrei che tu potessi vedere una mappa satellitare.

Evitando le norme EV

Per ora, ogni Polestar 2 arriva allo stesso modo; c’è una dimensione del pacco batteria e una configurazione del motore. C’è un motore elettrico su ogni asse per una potenza combinata di 408 cavalli e 487 piedi della libbra di coppia, con trazione integrale di serie. Con un tempo da 0 a 60 mph di 4,5 secondi, il Polestar 2 è dannatamente veloce. I lanci ti spingono indietro al tuo posto e la performance non sembra svanire dopo più tentativi. Non esiste una modalità sportiva o un’impostazione di potenza regolabile, quindi hai sempre la massima coppia di torsione, non importa quale. Mi piace che tu possa attivare e disattivare anche la funzione di scorrimento inattivo: preferisco lasciarla disattivata come una funzione di blocco del freno.

Ci sono tre impostazioni per lo sterzo, la più rigida delle quali è la mia preferita. È davvero ben ponderato, diretto e in realtà offre una buona quantità di feedback, il che non è la norma per i veicoli elettrici. Anche il telaio della Polestar è fantastico e l’auto si sente molto più agile di quanto suggerisca il suo peso di quasi 5.000 libbre. Una modalità ESC Sport riduce l’intervento del controllo di stabilità, ma non fa una grande differenza sull’asciutto. Nel complesso, il Polestar 2 è divertente da guidare nei meandri così come in città. Degno di nota.

2021 Polestar 2

Quello stile sottile racchiude un pugno importante.

Daniel Golson / Roadshow

Ma la parte migliore del Polestar 2 non è come si avvia o come si inclina, è come si ferma. Il 2 ha un sistema di frenata rigenerativo che offre una vera guida con un pedale e una volta che hai sperimentato un veicolo elettrico con un buon sistema a un pedale, è difficile tornare a qualcos’altro. Il Polestar ti consente di scegliere tra avere la rigenerazione completamente disattivata, impostarla su un valore basso che non porterà l’auto a un arresto completo o mantenerla nella modalità standard. Mantenendo il Polestar in modalità standard per tutto il tempo, forse tocco il pedale del freno una mezza dozzina di volte nel corso di una settimana di test. Anche durante una guida molto vivace su alcune strade del canyon, il regen è così forte e facile da regolare che non devo mai premere i freni.

Puoi aggiungere un pacchetto di prestazioni da $ 5.000, ma onestamente, non lo farei. Mentre adoro il design delle ruote da 20 pollici e le cinture di sicurezza dorate, la frenata rigenerativa del Polestar 2 rende superflui i freni Brembo anteriori aggiornati del pacchetto prestazioni. E per quanto possano sembrare fantastici gli ammortizzatori Öhlins regolabili manualmente, sono fastidiosi da regolare e rendono il viaggio in macchina peggiore rispetto alla configurazione standard. Inoltre, se vuoi davvero ruote più grandi, un set di 20 pollici con un dolce design a 4 razze è disponibile per $ 1.200.

Le caratteristiche standard di sicurezza attiva includono il sistema Volvo Pilot Assist (cruise control adattivo con servosterzo), frenata di emergenza automatizzata, monitoraggio dell’angolo morto, assistenza al traffico trasversale posteriore, avviso di deviazione dalla corsia, assistenza al mantenimento della corsia, una telecamera a 360 gradi e sensori di parcheggio. Ogni Polestar 2 è inoltre dotato di sedili anteriori e posteriori riscaldati, volante riscaldato, tergicristalli riscaldati, fari a LED attivi, sistema audio Harman Kardon, illuminazione interna ambientale e caricabatterie wireless per telefono.

2021 Polestar 2

Gli interni del Polestar 2 mi ricordano i mobili di fascia alta.

Daniel Golson / Roadshow

Parliamo di gamma

L’EPA afferma che Polestar 2 ha una gamma di 233 miglia per carica e anche se non ho mai caricato completamente o esaurito completamente il pacco batteria, la lettura dell’autonomia stimata dell’auto sembra accurata se non un po ‘conservativa. Fornisce solo la portata in incrementi di 5 miglia, il che penso vada bene: non mi avvicinerò mai abbastanza da svuotarmi per una lettura super precisa che sia davvero importante. La gamma di Polestar è molto più sufficiente per me e certamente è sufficiente per la maggior parte dei consumatori, specialmente quelli con brevi spostamenti. Ma non esiterei a prenderlo in un lungo viaggio in autostrada che richiederebbe una ricarica; Polestar afferma che il 2 può ottenere una carica dell’80% in soli 40 minuti con un caricabatterie rapido CC da 150 kilowatt.

Ci sono molte ricariche pubbliche a Los Angeles, ma quasi ogni volta che l’ho caricata era nella stessa posizione vicino al mio appartamento, quindi non ho dovuto affrontare molte ricerche di stazioni che non sono interrotte o occupate . (C’era un’enorme pozza di petrolio sul terreno vicino al mio parcheggio la prima volta che ho caricato, vai a capire.) Sebbene Polestar non abbia una propria rete di ricarica rapida come Tesla, puoi ricaricarla presso stazioni di terze parti come quelli di Electrify America e EVgo. Polestar ha anche recentemente annunciato un partnership con ChargePoint in cui le aziende lanceranno un’app in-car ed amplieranno l’accesso a tutti i 130.000 caricatori di ChargePoint.

2021 Polestar 2

Rallegrarsi! È una berlina!

Daniel Golson / Roadshow

Una configurazione adatta a tutti

Il Polestar 2 parte da $ 61.200 compresa la destinazione, ma prima di qualsiasi incentivo. È idoneo per un credito d’imposta federale di $ 7.500, che porta il prezzo a $ 52.400. Con la vernice da neve da $ 1.200 e il pacchetto di prestazioni da $ 5.000, la mia auto di prova è $ 67.400. L’unica opzione rimasta sul tavolo è l’interno in pelle ventilato da $ 4.000 che porterebbe il prezzo a $ 71.400. Quindi sì, il Polestar è piuttosto costoso, anche tra gli altri veicoli elettrici premium. (Alla fine arriveranno modelli più economici con meno funzionalità standard, anche se non sono stati ancora annunciati dettagli.)

Il confronto più semplice da fare è con la Tesla Model 3, poiché è l’unica altra berlina elettrica premium nella stessa classe di dimensioni della Polestar. La trazione integrale Modello a lungo raggio 3 inizia a $ 46.690 prima di qualsiasi incentivo e offre un’accelerazione leggermente più rapida e un’autonomia molto più lunga (353 miglia). Poi ci sono i $ 54.690 Modello 3 Performance, che ha un’autonomia di 315 miglia e raggiungerà i 60 mph un secondo pieno più velocemente del Polestar. In termini di prestazioni e rapporto qualità-prezzo, il Modello 3 crea il Polestar 2.

Non voglio la Tesla, però. Il Polestar 2 è più piacevole da guidare, migliore da vedere e molto più bello all’interno, inoltre preferisco la sua tecnologia e la parte posteriore della berlina. E, cosa più importante (almeno per me), il Polestar è solo più interessante. Anche se Tesla non fosse così comune dove vivo, vorrei comunque essere visto nella Polestar. Guidando mi sento come se fossi all’avanguardia del settore.

Il Polestar 2 è attualmente disponibile per l’ordine online, con test drive, consegna e assistenza gestiti dal marchio Spazi showroom. Al momento ce ne sono solo pochi, principalmente in California con uno a Denver e un altro a New York City. Ma Polestar promette che altri 15 showroom apriranno entro la fine del 2021 in luoghi come Boston, Seattle, Detroit e Miami. Se sei interessato a un’auto elettrica premium e hai un Polestar Space vicino a te, ti consiglio vivamente di provarlo. Potresti diventare la persona più bella del tuo quartiere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *