2022 Porsche 911 GTS first drive review: The perfect 911

Con così tanti modelli e livelli di allestimento, pacchetti e opzioni, la Porsche è tentacolare 911 la formazione può essere difficile da avvolgere. Ma la famiglia 2022 GTS rende le cose facili. Disponibili in cinque versioni (Carrera GTS, Carrera GTS Cabriolet, Carrera 4 GTS, Carrera 4 GTS Cabriolet e Targa 4 GTS) queste auto sono al centro della gamma 911, mettendo in ombra i modelli Carrera S più comuni offrendo un tocco in più di potenza e dinamiche più nitide, ma offrendo una maggiore vivibilità e un prezzo di partenza inferiore rispetto alla GT3 incentrata sulla pista. Con prestazioni sbalorditive e finezza quasi telepatica, la 2022 GTS potrebbe essere la perfetta 911.

Per avere un’idea di questa famiglia di auto sportive ridisegnata, sono andato al quartier generale di Porsche ad Atlanta, in Georgia, per un po’ di tempo seduto su una Carrera GTS e una Targa 4 GTS, auto che sono un po’ agli estremi opposti dello spettro. Il primo si rivolge agli appassionati di guida, essendo più solido e diretto, mentre il secondo è un po’ più morbido e vivibile, inoltre il suo hardtop retrattile gli consente di colmare il divario tra coupé e cabriolet. Lo stato di Peach potrebbe non sembrare un ottimo posto per esercitare un tale macchinario con pedigree, ma il suo angolo nord-est è sorprendentemente montuoso, con miglia di strade secondarie tortuose e due corsie di campagna in gran parte deserte, un’immagine perfetta Porsche testare la terra.

A meno che tu non sia un fanatico, potresti avere difficoltà a distinguere la GTS dalle altre 911. Le differenze visive sono sottili, anche se gli accenti neri sono un regalo. I fari a LED adattivi di queste auto sono caratterizzati da bordi neri, gli alloggiamenti dei fanali posteriori sono colorati, i badge del modello e le scritte Porsche sono oscurati, così come i terminali di scarico. Questi cambiamenti alludono alle prestazioni migliorate che queste auto offrono senza urlarci sopra.

Ruote forgiate con bloccaggio centrale essenzialmente trafugate dal 911 Turbo S sono di serie, misurano 20 pollici di diametro davanti e 21 dietro. Sono disponibili anche rulli RS Spyder Design con un modello a cinque tasselli più tradizionale e senza costi aggiuntivi. I pneumatici Goodyear Eagle F1 della Carrera GTS offrono un sacco di aderenza, ma sono anche cacofonici sul marciapiede battuto dalle intemperie della Georgia. Le Pirelli della Targa sono notevolmente più silenziose sulle stesse strade.

Come in altre 911, un sei cilindri biturbo da 3,0 litri montato posteriormente motiva le varianti GTS. Questo motore purosangue offre un’incredibile potenza di 473 cavalli e 420 piedi per libbra di coppia, 30 in più di ciascuno di quelli che si ottengono in una Carrera S. Fornendo questi guadagni, la pressione di sovralimentazione è stata aumentata da circa 14,5 psi a 18,3, ma a parte questo, i motori sono identici. Dal momento in cui lo accendi, questo flat-six è sempre al passo con i tempi, e accidenti se può funzionare.

Non puoi vederlo, ma fidati di me, c’è un motore nascosto là dietro, anche uno fantastico.

Porsche

Usando il launch control, una trazione integrale Carrera 4 GTS con il cambio automatico a doppia frizione standard a otto velocità può accelerare da un punto morto a 60 mph in appena 3,1 secondi, sì, anche più velocemente della GT3. Altre varianti sono un skosh più lento, con la stessa impresa che impiega fino a 4,1 secondi in alcuni modelli dotati di cambio manuale a sette marce, che è un’opzione gratuita. Ma non importa la variante, questa macchina rocce. Seppellisci l’acceleratore e in un batter d’occhio la GTS si rialza sui fianchi, graffia per la trazione e ti lancia all’orizzonte.

Nonostante queste prestazioni da supercar, non aspettarti uno tsunami di coppia a basso numero di giri. Anche se espira attraverso un paio di turbocompressori, il motore della GTS tira con la linearità di un propulsore aspirato, non svegliandosi davvero fino a quando non hai almeno 3.000 giri al minuto sull’orologio. Con la trasmissione manuale (il cambio per arrivare a mio parere non così umile), questo non è l’ideale per trascinarsi nel traffico, anche se è un grande incoraggiamento a muovere la leva del cambio nitida, che è stata accorciata di 10 millimetri rispetto a altri modelli come la 911 Carrera S o la 911 Targa 4S. Seleziona il rapporto appropriato o lascia che l’automatico faccia il suo lavoro e i giri aumentino dolcemente e con velocità esplosiva, raggiungendo il crescendo alla linea rossa di 7.500 giri/min.

Il blipping automatico dell’acceleratore è incluso nel manuale e ora puoi accenderlo o spegnerlo quando vuoi poiché non è più legato esclusivamente al selettore della modalità di guida. Questo è un bel cambiamento per il 2022 perché non hai necessariamente bisogno di questa funzione poiché la trasmissione della GTS è così reattiva che è un gioco da ragazzi eseguire scalate di marcia perfettamente sincronizzate quasi ogni volta.

La 911 Targa 4 GTS è in parte decappottabile, in parte coupé e assolutamente fantastica.

Porsche

Dai suoi parafanghi sporgenti a quel motore ad alta tensione alla posizione di seduta bassa, il GTS è intimidatorio, ma è anche incredibilmente intuitivo. Puoi praticamente saltare dentro e guidare senza dover familiarizzare con nulla. La trasmissione manuale è una gioia da usare, con corse corte e un pedale della frizione che è semplicissimo, non essendo né troppo pesante né troppo leggero e con un ampio raggio di innesto. Per quanto riguarda l’automatico, sono diventato antagonista verso le trasmissioni a doppia frizione. La qualità del lancio non è mai così fluida come con un convertitore di coppia, ma la GTS’ PDK è il migliore che abbia mai provato. Non solo è totalmente fluido mentre si insinua nel traffico, ma cambia in modo fluido e quasi istantaneo.

Un sistema di scarico attivo è di serie nella GTS, emette l’iconico lamento della 911 quando ti muovi, ma mantiene le cose ragionevolmente silenziose quando non sei dell’umore giusto per il teatro. Stappare le cose è facile come passare alle modalità di guida Sport o Sport Plus o premendo il pulsante del fucile a doppia canna sulla consolle centrale.

Tenendo le cose sotto controllo, il sistema di frenatura standard della GTS è preso in prestito dalla 911 Turbo che uccide il gigante. Questo ti fa ottenere pinze anteriori a sei pistoncini che schiacciano rotori da 16 pollici e morsetti a quattro pistoncini sul retro che agiscono su dischi da 14,9 pollici. I freni in ceramica compositi di Porsche sono offerti per $ 9.870 aggiuntivi, tuttavia, a meno che tu non viva in pista, probabilmente sono completamente inutili. Se fai la molla per PCCB, funzionano bene per strada, fornendo un’immensa potenza di arresto con un pedale che è praticamente facile da modulare come un Toyota Corolla, una rarità per un’auto così performante. Quei costosi freni opzionali sono anche piacevolmente silenziosi quando sono freddi, facendo a malapena un capolino.

C’è poco di cui lamentarsi all’interno della 911 aggiornata.

Porsche

Abbinando la sua sorprendente velocità in rettilineo e l’immenso potere di arresto, il 911 Carrera GTS gestisce come un sogno. Avvolto in tessuto Race-Tex simile alla pelle scamosciata, la ruota si sente quasi perfetta nelle tue mani, anche se il suo diametro ridotto significa che il cerchione blocca gran parte del quadro strumenti, anche se al di là dell’enorme tachimetro montato davanti e al centro, cosa vuoi di più veramente bisogno? Lo sterzo risponde immediatamente ed è super nitido al centro, anche se in qualche modo non si sente mai nervoso o con troppa caffeina. La ruota telegrafa ciò che stanno facendo le gomme anteriori in alta fedeltà, ma non si contrae o trasmette asperità della carreggiata. Il giro è prevedibilmente solido, con la Carrera GTS che è notevolmente più rigida della Targa 4 GTS, che è un po’ più mite. In entrambi i casi, l’Active Suspension Management di Porsche è di serie, che sui modelli Carrera include una riduzione dell’altezza da terra di 10 millimetri. A differenza del fratello con tetto fisso, la Targa GTS non si avvicina al suolo.

Nel complesso, la gamma GTS è notevolmente raffinata per le prestazioni offerte; è anche molto più attento e più veloce della 911 Carrera standard, che non è affatto noiosa o lenta. Possono sembrare fondamentalmente uguali, ma la differenza tra il modo in cui guidano le auto GTS e non GTS è tanto ovvia quanto significativa.

Per coloro che desiderano una dinamica ancora migliore, la coupé è disponibile con un pacchetto leggero che taglia 55 libbre eliminando il sedile posteriore, sostituendo il vetro trimmer e tagliando l’isolamento acustico, tra le altre cose. Ottieni anche ulteriori pannelli aerodinamici sottoscocca e sterzo della ruota posteriore, quest’ultimo disponibile come extra autonomo su tutti i modelli GTS. Questo gruppo di opzioni è ottimo se ti interessano le prestazioni, ma nell’uso normale per strada probabilmente non noterai molta differenza: diavolo, la maggior parte dei conducenti potrebbe probabilmente perdere 55 libbre in questi giorni. Indipendentemente dal fatto che tu scelga il pacchetto Lightweight, i modelli GTS hanno meno fonoassorbenza rispetto alle altre 911.

All’interno, si ottengono praticamente gli stessi interni delle altre auto della generazione 992, il che rende l’abitacolo della GTS un posto davvero speciale. Il rivestimento Race-Tex veste le cose e c’è un sacco di pelle morbida, plastica morbida riccamente strutturata e controlli di alta qualità. Ci sono anche alcuni aspetti negativi intrinseci. I vani piedi sono un po’ stretti, lo spazio di stivaggio è limitato e il sedile posteriore è quasi inutile tranne che per trasportare bambini piccoli o bagagli o bambini piccoli imballati nei bagagli.

Per gli appassionati di hard-core, l’opzione di sedili avvolgenti completi ($ 5.900) è la strada da percorrere. Questo elimina quelle sistemazioni posteriori ridicolmente piccole e ti offre un paio di vaschette di plastica rinforzata con fibra di carbonio non reclinabili per i sedili anteriori. Il tuo chiropratico adorerà la posizione di guida eretta e i sostegni aggressivi forniscono un supporto straordinario, anche se tutto questo trambusto si stanca rapidamente. A meno che tu non vada a correre a giorni alterni, ti suggerisco di attenersi a una delle opzioni di seduta più convenzionali di Porsche, che si adattano nel modo in cui ti aspetteresti.

Per quanto riguarda la tecnologia, tutte le versioni della Porsche 911 2022 sono dotate del sistema di infotainment PCM 6.0 della casa automobilistica con un touchscreen da 10,9 pollici. Semplificato e più facile da usare, questo array multimediale si basa su ciò che ottieni nel Taycan EV. Più facile da usare rispetto a prima e più reattivo, PCM 6.0 è un vincitore, inoltre supporta il wireless Apple CarPlay. Inoltre, per la prima volta, Android Auto è supportato, il che è un’ottima notizia per tutti i fanatici di Google là fuori, assicurati solo di portare un cavo. Oltre a tutto ciò, i modelli GTS vengono forniti di serie con il pacchetto Sport Chrono, che include modalità di guida aggiuntive, supporti per powertrain attivi, un elegante cronografo digitale sulla parte superiore del cruscotto e altro ancora.

La famiglia GTS è nel punto debole della gamma 911.

Porsche

Sfortunatamente, questa è l’unica cosa che Porsche offre gratuitamente. Questa casa automobilistica adora far pagare un extra per ogni piccola cosa e questo si riflette nei cartellini dei prezzi di queste auto. La Carmine Red Carrera GTS in questa recensione ha un enorme $ 178.440, una somma che include più di 40 mila dollari in opzioni e $ 1.350 in spese di destinazione, anche se questo è un affare relativo rispetto alla Targa 4 GTS. Vestito con un elegante colore della vernice chiamato Chalk e dotato di quasi $ 36.000 in extra, si paga per poco meno di $ 194.000. Come Porsche dimostra così abilmente, l’eccellenza non costa poco.

Ma davvero, a parte i prezzi esorbitanti e le opzioni al limite dell’usura, cosa c’è da lamentarsi qui? Certo, le gomme possono essere rumorose e non c’è molto spazio all’interno, ma se stai cercando un predatore dell’apice stradale, la GTS è una scelta eccellente. Grazie alla sua combinazione di prestazioni e accessibilità, è probabilmente la migliore 911 che puoi ottenere.


Nota dell’editore: Le spese di viaggio relative a questa storia sono state coperte dal produttore, cosa comune nell’industria automobilistica. I giudizi e le opinioni dello staff di Roadshow sono nostri e non accettiamo contenuti editoriali a pagamento.

Related Posts