Google Nexus 5 review: A Nexus with power, potential, and the right price

Infine, abbiamo un telefono Android che merita il nome Nexus. Il Nexus 5 è veloce, stupendo e ricco di funzionalità (incluso LTE) ed è il dispositivo per mostrare la vera potenza dell’universo Google e del sistema operativo Android. E, a $ 349 (16 GB) o $ 399 (32 GB) al Play Store – circa $ 250 in meno rispetto ad altri smartphone di punta di alto livello – è un ottimo affare che tu abbia un budget o meno (e se sei un fan di Android o meno).

Sì, con un veloce processore Snapdragon 800, un nitido touch screen 1080p e una batteria competente, c’è molto da apprezzare sul Nexus 5 anche se non si supera mai il menu principale. Ma è davvero il sistema operativo Android 4.4 KitKat che siamo qui per vedere. Anche se non ha molto tempo per nuove appariscenti funzionalità, KitKat porta un’integrazione sempre più profonda con la gamma in espansione di servizi di Google e una promessa di porre fine all’antica piaga della frammentazione di Android.

Tuttavia, a quel prezzo, a volte rende difficile giudicare il Nexus: è un telefono di alto livello a buon mercato o un dispositivo di fascia media che è stranamente truccato con grandi viscere? La sua fotocamera variabile e lo schermo relativamente scuro ottengono un passaggio perché dopo tutto è un telefono da $ 400, o dovrei aspettarmi di meglio da un’ammiraglia di Google? Ed è un fiore all’occhiello, molto più del Nexus 4 e persino del Galaxy Nexus, ma fissarlo ulteriormente è difficile.

Comunque lo si voglia considerare, una cosa è certa: le specifiche del telefono sono davvero di fascia alta e le sue prestazioni affidabili rafforzano ulteriormente il suo fascino, nonostante i suoi difetti. Per quel che vale, il Nexus 5 è il miglior telefono sbloccato sul mercato.

Vettore e disponibilità

Prima di iniziare, voglio menzionare che puoi ottenere il Nexus 5 dagli operatori, oltre al Play Store. Sprint e T-Mobile lo porteranno, con il primo che lo venderà per $ 149,99 su contratto (tuttavia, con offerte e sconti, il prezzo può essere trovato più vicino a soli $ 50). Il dispositivo funzionerà anche sulla rete di AT&T, sebbene AT&T non lo venderà nei negozi. Sfortunatamente, gli utenti di Verizon Wireless saranno esclusi dal Nexus party.

Design: ancora un look

Diventiamo fisici
Ancora una volta, l’ultimo Nexus di Google conserva un’estetica minimalista familiare. Tuttavia, con i suoi bordi più dritti e le curve più nitide, sembra più maestoso e austero rispetto al suo predecessore. Ad esempio, invece del display inclinato verso il basso ai lati (come se si stesse sciogliendo) come prima, si interrompe bruscamente ai bordi.

Il dispositivo misura 5,43 pollici di altezza e 2,72 pollici di larghezza. È più sottile e leggero del modello precedente, con uno spessore di 0,34 pollici e 4,59 once. Comodo da tenere in mano, il Nexus 5 è robusto e denso in mano. Quando è rivolto verso l’alto da un tavolo, il suo retro curvo lo rende più facile da afferrare dalla superficie, come l’HTC One.

Google Nexus 5 (display)

Con i suoi bordi più dritti e gli angoli più nitidi, il Nexus 5 ha un aspetto più austero.

James Martin/CNET

Sulla sinistra c’è un bilanciere del volume stretto e in alto c’è un jack per cuffie da 3,5 mm. Il bordo destro ospita un pulsante di sospensione/accensione e lo slot per la scheda SIM. I tasti di controllo fisici sono realizzati in ceramica e, a differenza del modello precedente, non hanno bordi morbidi e arrotondati. Per quanto piccoli, si sentono affilati quando li premi. Non è un grosso problema, ma è stata una delle prime cose che ho notato. Sul bordo inferiore, troverai una porta Micro-USB affiancata da due altoparlanti audio.

Analogamente al tablet Nexus 7, il telefono mostra un semplice logo Nexus allineato verticalmente e un sottile logo LG sul retro. Sobrio e sobrio, il Nexus 5 ha eliminato la parte posteriore lucida con motivi a piastrelle che abbiamo visto in precedenza e l’ha sostituita con un materiale opaco.

Lunghezza in pollici 5.43 5.37 5.41 4.87
Larghezza in pollici 2.72 2.75 2.69 2.31
Profondità in pollici 0,34 0,31 0,37 0,3
Peso in once 4.59 4.59 5,04 3.95

Il cambiamento non fa girare la testa e la versione nera acquisisce una quantità sorprendente di impronte digitali. Ma sono ancora parziale a questo lato posteriore da un punto di vista pratico. Per quanto elegante fosse il Nexus 4, il suo pannello di vetro posteriore era troppo fragile; infatti, due delle nostre unità di prova si sono rotte abbastanza facilmente.

Macchina schermo snella, media?
Dotato dello schermo più grande rispetto ai Nexus passati, il telefono ha un display Corning Gorilla Glass 3 da 4,95 pollici. Al passo con i suoi concorrenti come il Samsung Galaxy S4 e l’HTC One, il touch screen del Nexus 5 ha una risoluzione di 1.920×1.080 pixel e 445ppi.

Sulla carta, quei numeri dovrebbero (e non fraintendetemi, lo fanno) rendere lo schermo fantastico. Ma quando inizi a confrontare il Nexus 5 fianco a fianco con altre ammiraglie, le cose si fanno interessanti.

Grandezza schermo IPS Full HD da 4,95 pollici Super AMOLED da 5 pollici LCD da 4,7 pollici Display Retina da 4 pollici
Risoluzione 1.920×1.080 pixel 1.920×1.080 pixel 1.920×1.080 pixel 1.136×640 pixel
Pixel per pollice 445ppi 441ppi 468ppi 326 ppi

In una stanza con tutte le luci spente, ho allineato il dispositivo accanto a Galaxy GS4, HTC One e Apple iPhone 5S. Con i loro display alla massima luminosità, ho visto lo stesso campione di bianco su ciascuno dei loro schermi. Nonostante le sue piccole dimensioni, l’iPhone 5S era il più puro e luminoso, con l’Uno che arrivava al secondo posto. Il Nexus 5, tuttavia, sembrava un po’ più confuso in confronto. Nel frattempo, il campione bianco sul GS4 è apparso sorprendentemente blu, come previsto con gli schermi AMOLED.

La GS4 ha invece vinto per miglia nel black swatch test. Il suo schermo aveva la tonalità più profonda e più scura (o “nessuna più nera”, come direbbe Nigel Tufnel), seguita dall’iPhone e dal Nexus, che sembravano entrambi più chiari. L’Uno ha perso questo round, con una sfumatura di nero quasi sottilmente viola.

Google Nexus 5 (display 2)

Il dispositivo sfoggia 4,95 pollici di gloria LCD, ma come si confronta con la concorrenza?

James Martin/CNET

Per quanto riguarda la qualità complessiva del colore in immagini e video, dipende dalle tue preferenze. Potrebbe piacerti la vibrante saturazione e l’alto contrasto delle tonalità del GS4, ma se sei un pignolo per la precisione, One e iPhone sono di prim’ordine. Il Nexus mostrava anche colori che erano fedeli alla vita, ma non così vividi come gli altri. Inoltre, studiando i telefoni da diversi punti di vista, ho notato che il display del Nexus sembrava avere uno smalto grigio sopra, che lo faceva apparire più pallido degli altri.

Devo ribadire, però, che per un uso generale lo schermo del telefono è comunque ottimo. I suoi svantaggi sono evidenti solo quando hai altri dispositivi di punta a portata di mano con cui confrontarlo. Il consumatore medio molto probabilmente non avrà quel lusso, e quindi non vedrà tutte queste sfumature dello schermo del Nexus 5.

Se si considera l’esperienza quotidiana, il display è comunque ottimo; è sensibile e la digitazione con SwiftKey è stata accurata e ultrareattiva al tocco. Insieme alle icone e al testo delle app, i video HD erano fluidi e nitidi e gli sfondi KitKat predefiniti sembravano nitidissimi.

Google Nexus 5 (tascabile)

Anche se è bello posare in questo modo con un telefono, non lo consigliamo come modo per portarlo in giro.

Josh Miller/CNET

Hardware e componenti chiave: potenziati con specifiche di fascia alta

Il telefono è alimentato da un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 da 2,26 GHz (la stessa CPU incredibilmente veloce vista in LG G2 e Samsung Galaxy Note 3) e una GPU Adreno 330 da 450 MHz. Con queste specifiche, il Nexus 5 è una centrale elettrica, soprattutto se si considera che sia il Galaxy GS4 che l’HTC One sono essi stessi demoni della velocità e funzionano con processori Snapdragon 600.

Sono inclusi una batteria da 2.300 mAh, 2 GB di RAM e supporto per Wi-Fi dual band 802.11 a/b/g/n/ac (2,4 GHz e 5 GHz). Dispone inoltre di Bluetooth 4.0 LE, NFC e ricarica wireless integrata. Come la maggior parte dei telefoni Nexus precedenti, il Nexus 5 non dispone di uno slot per schede microSD.

Google Nexus 5 (Riptide GP)

L’esecuzione di Riptide GP non è un problema per il processore Snapdragon 800 del telefono.

James Martin/CNET

Funzionalità del software: spezzami un pezzo di quel KitKat

Naturalmente, un Nexus non sarebbe un Nexus senza l’ultima edizione di Android. Con grandi speranze di limitare la frammentazione e aumentare il numero di dispositivi compatibili con Android 4.4 KitKat, Google ha ridotto il sistema operativo a un profilo di memoria di 512 MB. Per metterlo in prospettiva, è il 16% di memoria in meno rispetto alla versione precedente del sistema operativo, Jelly Bean. Solo sul Nexus 5 ciò non significa molto, ma se Google può davvero influenzare i produttori di apparecchiature a spedire una sola versione di Android entro il 2014, allora KitKat sarà l’aggiornamento più importante di Android finora.

Per quanto riguarda le altre funzionalità, l’aggiornamento non è affatto un’enorme revisione, ma ci sono cambiamenti notevoli. Di seguito ne evidenzierò tre interessanti per i consumatori, anche se Google ha offerto vantaggi anche agli sviluppatori, come la registrazione dello schermo e un framework di stampa wireless. Per maggiori informazioni su KitKat, dai un’occhiata alla prima versione di CNET qui.

Un dialer che cerca
La prima cosa che si avvia quando tocchi l’icona del dialer sono i tuoi contatti principali, non il tastierino. Sebbene sia possibile aggiungere manualmente i preferiti a questo elenco, il telefono può anche aggiungere i contatti che considera i numeri composti più comunemente.

Anche la funzione di ricerca del dialer si è espansa oltre la rubrica. Ora puoi cercare il numero di luoghi e attività commerciali nelle vicinanze e Google selezionerà i migliori risultati di ricerca in base alla pertinenza e alla tua posizione. Se digiti un nome specifico, pronuncia “Super Duper”, il dialer visualizzerà i numeri di diverse posizioni di Super Duper Burgers intorno a te. Puoi anche cercare qualcosa di più ampio come “caffè” o “palestra” e otterrai i nomi dei luoghi pertinenti nelle vicinanze.

Se stai digitando una parola in cui le lettere in realtà compongono un numero di telefono come se lo stessi premendo da un tastierino alfanumerico – pensa a 1-800-FLOWERS, o quello che hai – anche il dialer lo fa. (Cordiali saluti: il numero di telefono equivalente per “disestablishment” è 3473782254746368. E “Lynn” è 5966. Divertente!)

Ho trovato questa funzione molto utile. Prima dovevo cercare attività tramite Chrome, ricerca vocale di Google, Maps o Yelp. La maggior parte delle volte, potevo fare clic sul numero e il dialer caricava direttamente le informazioni, ma ci sono state volte in cui ho dovuto usare il copia/incolla. Sebbene questo riduca solo pochi clic e tocchi, questa funzione rende il dispositivo più coeso e senza soluzione di continuità.

Google Nexus 5 (comunicatore)

Il dialer che mostra i tuoi contatti principali (a sinistra) e il suo strumento di ricerca (a destra).

Lynn La/CNET

Uscire tutti insieme
Dì addio a quel fumetto sorridente verde; Google ha trasformato gli SMS in Hangouts. Ora riceverai SMS, ping di chat e videochiamate in un’unica app. Personalmente, non sono un fan di questo consolidamento. Uso a malapena Hangouts in primo luogo, e questa mossa sembra che Google mi stia forzando un servizio (o almeno mi ricorda che è lì). Inoltre, anche l’interfaccia utente sembra disordinata e quando ricevi un testo e un ping di Hangout da un contatto, i thread rimangono separati e devi passare da uno all’altro.