LG OLEDB9PUA series review: All of the OLED awesomeness for somewhat less cash

TV che usano Schermi OLED sono così bravi che chiunque apprezza molto la qualità dell’immagine dovrebbe fare del suo meglio per comprarne uno. Il problema è che sono davvero costosi, fino al doppio del prezzo di un TV dalle prestazioni solide con un Schermo a cristalli liquidi. Quindi sì, passare a OLED è un investimento, ma se vuoi la migliore immagine, ne vale la pena.

La cosa bella è che tutti gli OLED più recenti hanno una qualità dell’immagine molto simile – leggi: spettacolare -, quindi puoi ottenere quello meno costoso e non devi preoccuparti di perdere molto. Ogni anno la serie OLED “più economica” è la linea “B” di LG, e per il 2019 questa è la serie B9 recensita qui.

La sua immagine ha tutta quella bontà OLED ad alto contrasto, battendo qualsiasi TV non OLED che ho testato, compresi i modelli di Samsung e Vizio. Nei miei confronti fianco a fianco tra B9 e il più costoso TV OLED C9 era difficile vedere alcuna differenza. Il B9 era leggermente più scuro e ha fatto un lavoro un po ‘migliore ripulendo alcuni video di qualità inferiore, ma questo è tutto. Nel mio libro i due sono così vicini che non vale la differenza di prezzo per il C9 – generalmente almeno $ 200, anche se consiglierei comunque il B9 anche se costa solo $ 100 in meno del C9.

Dato il suo posto come l’attuale TV OLED meno costosa e il posto di OLED come re della qualità delle immagini, l’LG B9 guadagna il premio CNET’s Editors ‘Choice come miglior TV di fascia alta del 2019.


Ora in riproduzione:
Guarda questo:

Troviamo la migliore televisione disponibile oggi


17:04

Conosci il B9

  • È disponibile nelle dimensioni da 55, 65 e 77 pollici.
  • Come al solito per i televisori OLED, il modello da 77 pollici è significativamente più costoso, a più del doppio del prezzo del 65 pollici. I televisori LCD da 75 pollici della concorrenza proporzionalmente molto più convenienti.
  • Puoi ancora trovare il file B8 del 2018, il suo prezzo a volte è meno costoso rispetto al B9 più recente e la qualità delle immagini è molto simile.
  • I televisori OLED 2019 di LG, incluso il B9, aggiungono alcuni extra che mancano al B8, vale a dire Alexa integrato, Apple AirPlay 2 e altro ancora Extra HDMI 2.1, inclusi eARC e modalità di gioco automatico e frequenza di aggiornamento variabile. Altrimenti sono fondamentalmente gli stessi.
  • Le uniche differenze tra i due televisori 2019, il B9 e il C9, sono il design del supporto leggermente diverso e l’elaborazione di LG. Come ho già detto, non credo che il leggero vantaggio in termini di qualità dell’immagine del C9 valga la differenza di prezzo.
  • La tecnologia di visualizzazione OLED lo è fondamentalmente diverso dalla tecnologia LED LCD utilizzata nella stragrande maggioranza dei televisori odierni, inclusi I modelli QLED di Samsung.
  • I migliori televisori LCD che ho recensito finora, come il Vizio P-Series Quantum X, ha ottenuto un “9” in termini di qualità dell’immagine. A volte erano più brillanti HDR rispetto agli OLED, ma per il resto le immagini degli OLED erano superiori in quasi ogni aspetto.
  • Tutti i televisori OLED sono più soggetti a ritenzione d’immagine sia temporanea che permanente, ovvero burn-in, rispetto ai televisori LCD. Tuttavia, noi di CNET non consideriamo il burn-in un motivo per cui la maggior parte delle persone evita di acquistare una TV OLED. Consulta la nostra guida al burn-in OLED per ulteriori informazioni.
09-lg-b9-oled-tv

Sarah Tew / CNET

L’aspetto di OLED

Rispetto ai televisori LCD, il pannello OLED stesso è incredibilmente sottile se visto di lato, profondo circa un quarto di pollice. Un rigonfiamento nella parte inferiore rovina un po ‘quel profilo sporgendo di altri 1,75 pollici. Quel rigonfiamento ospita gli ingressi, l’alimentatore, gli altoparlanti e altri componenti TV che consumano profondità.

Dalla parte anteriore c’è meno di mezzo pollice di cornice nera attorno all’immagine stessa in alto e ai lati. Poi c’è un po ‘di più sotto, ma nessuna traccia di argento, nessun “LG” o qualsiasi altro logo. Questo è il design della TV nella sua forma più minimalista.

Il supporto del B9 ha una larghezza più stretta rispetto a quello del C9 e sporge davanti alla TV di circa due pollici più avanti sui modelli da 65 pollici. Entrambi sono angolati e minimalisti e, onestamente, perfettamente a posto.

06-lg-b9-oled-tv

Sarah Tew / CNET

LG canalizza app, Alexa, Google e Apple

Il sistema di menu WebOS di LG sembra bello e scattante, ma è sostanzialmente invariato rispetto allo scorso anno. Manca ancora degli extra innovativi e della configurazione basata su app di Sistema Tizen di Samsung ed è ben al di sotto della copertura dell’app di Roku TV o TV Android di Sony. Se desideri più app, la soluzione migliore è ottenere uno streamer esterno, anche se solo due, il Apple TV 4K e Amazon Fire TV Stick 4K, può supportare Dolby Vision e Dolby Atmos per sfruttare appieno le capacità del B9. Nel frattempo le app di LG per Netflix, Disney Plus, Amazon e Vudu supportano tutti Dolby Vision e Dolby Atmos, quindi l’utilizzo delle app integrate della TV ti offre la massima qualità video e audio da quei servizi, senza bisogno di streamer esterno.

TV 15-lg-b9-oled

Sarah Tew / CNET

Il telecomando tiene traccia del movimento della mano e del polso per spostarsi rapidamente sullo schermo, cosa particolarmente utile quando si accede alle app o si esegue una ricerca utilizzando una tastiera su schermo. La rotella di scorrimento è ottima anche per spostarsi tra le app, come quelle righe di miniature apparentemente infinite su Netflix e Amazon.

I televisori 2019 di LG sono i primi dispositivi a essere integrati sia in Google Assistant che in Amazon Alexa. Il pulsante del microfono principale richiama l’Assistente Google mentre una pressione prolungata sul pulsante Amazon ti fa ottenere Alexa. Entrambi possono fare tutte le solite cose dell’assistente, incluso controllare i dispositivi domestici intelligenti, rispondere alle domande e rispondere tramite una voce che esce dagli altoparlanti della TV (sì, entrambe le voci). Cose di base come “Che tempo fa?” funziona come ti aspetteresti da entrambi gli assistenti, completo di feedback sullo schermo.

39-lg-b9-oled-tv

Sarah Tew / CNET

Non mi sono immerso troppo in profondità in nessuno dei due, ma in generale sembrava che Google Assistant fosse meglio integrato di Alexa. Sono stato in grado di eseguire ricerche di film e TV con Google, ma le stesse query di Alexa mi hanno indirizzato ad abilitare le competenze e collegare il mio account LG ThinQ. Quando ho provato a farlo, sono arrivato al punto in cui ho chiesto ad Alexa di scoprire i dispositivi, ma non è riuscita a trovare il B9.

Il B9 funziona anche con il sistema AirPlay 2 di Apple e, proprio come sul Samsung Q70, ha funzionato bene. Sono stato in grado di accendere il mio iPhone per condividere foto e video sullo schermo del B9 dall’app Foto. Anche il mirroring dello schermo ha funzionato come previsto ed è stato in grado di riprodurre video sulla TV e controllarli dal telefono, ad esempio tramite Amazon Prime, Hulu, YouTube e YouTube TV (si noti che Netflix non funziona con AirPlay su nessun dispositivo). Anche il mirroring dello schermo del mio Mac ha funzionato; la TV si è presentata come un’opzione nel menu AirPlay del mio Mac e sono stato in grado di riprodurre video in streaming in una finestra del browser. Tuttavia, a volte è stato un po ‘instabile. Fan di Apple: nota che, a differenza dei televisori Samsung, questi LG non hanno ancora l’app Apple TV, ma Apple dice che arriverà “in futuro” su LG e su altre piattaforme.

Funzionalità e connessioni a tutti gli effetti

Caratteristiche principali della TV

Tecnologia di visualizzazione

OLED

Retroilluminazione a LED

N / A

Risoluzione

4K

Compatibile con HDR

HDR10 e Dolby Vision

Smart TV

WebOS

A distanza

Movimento

Il B9 ricco di funzionalità include praticamente tutto ciò che conta in una TV moderna. LG dice che il nuovo chip A9 Gen 2 – incluso sul C9 ma non sul B9 – ha un “algoritmo di apprendimento profondo” che, tra le altre affermazioni, regola meglio l’immagine per l’illuminazione della stanza. Tuttavia, nei miei test non ho visto alcun miglioramento reale con le cose “AI”.

Tutti i modelli OLED 2019 di LG includono l’ultima versione dello standard HDMI: 2.1. Ciò significa che le loro porte HDMI possono gestire 4K a 120 fps, supporto canale di ritorno audio avanzato (eARC) oltre a due extra facili da giocare: frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e modalità automatica a bassa latenza (ALLM o auto modalità di gioco). Check-out HDMI 2.1: cosa devi sapere per dettagli. Non ho ancora testato nessuna di queste funzionalità per questa recensione.

Parlando di VRR, il B9 perderà Il supporto di LG per Nvidia G-Sync standard: una funzione riservata solo alle serie C9 ed E9. Se questo è importante per te, giocatore hardcore, probabilmente vorrai invece un C9.

14-lg-b9-oled-tv

Sarah Tew / CNET

La selezione delle connessioni è di prim’ordine. A differenza di molti dei set Samsung, questo in realtà ha un ingresso video analogico per dispositivi legacy (non HDMI), sebbene non supporti più il video component analogico. Novità per il 2019 c’è un’uscita audio analogica / per cuffie dedicata e supporto audio wireless WISA.

  • Quattro ingressi HDMI con HDMI 2.1, HDCP 2.2
  • Tre porte USB
  • Ingresso video / audio composito
  • Uscita audio digitale ottica
  • Uscita per cuffie audio analogico da 3,5 mm
  • Ingresso RF (antenna)
  • Porta RS-232 (minijack, solo per servizio)
  • Porta Ethernet (LAN)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *